Si avvicina la ricorrenza pasquale, accompagnata come sempre da una miriade di profumi che inebriano l’aria e da una moltitudine di colori che appagano il nostro senso estetico, donando quella magica sensazione di risveglio alla vita permeato di un’emozionante bellezza.
Pasqua arriva come sempre nel pieno dello sbocciare dei fiori, siano essi dei prati o delle piante. Il rinnovamento ci colpisce, ci stordisce ovunque volgiamo lo sguardo, deliziandoci delle essenze che accompagnano la visione caleidoscopica estesa a perdita d’occhio tutto attorno a noi.

Volersi bene e trattarsi bene, per apparire sempre più belle

Piante di meli, di albicocche, ma anche mandorli, peschi e ciliegi, vestono i propri rami di rosa, di bianco screziato, di tenue lilla, fiori sospesi sulla nostra testa come stelle discese per farsi ammirare in tutta la loro splendida rinascita.
Prati, campi e giardini, distese verdi rigogliose screziate da narcisi, giacinti, lillà, tulipani, camelie…., ciascuno col proprio tipico colore e profumo, invitanti nel risvegliare tutti i nostri sensi.
Volersi bene e trattarsi bene, per apparire sempre più belle sull’onda emozionante del risveglio, illuminando a modo nostro il mondo con la gioiosa consapevolezza della nostra speciale identità.